Simulazioni CFD

Le competenze numeriche della P&M si estendono agli ambiti acustico, fluidodinamico e termico, settori in cui possiamo proporre al mondo imprenditoriale, oltre alle conoscenze dei comuni codici di calcolo C.F.D. (Computational Fluid Dynamics) e B.E.M. (Boundary Element Method), la collaborazione con Centri di Ricerca e Università. Con ciò, si assicura un supporto completo, che ricorre a strumenti di calcolo standard, laddove presenti, affidabili e robusti.

D'altro canto, fa ricorso a prodotti home-made, sviluppati presso lo stesso ateneo per analizzare aspetti critici, quali:

PROCESSI DI COMBUSTIONE
TRANSIZIONE DI FASE
ANALISI DI CONFORT

MIX MULTIFASE
CAMPI ACCOPPIATI
DE-ICING

Al fine di garantire anche in questo ambito aderenza fra le simulazioni implementate e il reale comportamento del sistema di interesse, la P&M realizza campagne di prove sperimentali mirate alla definizione delle condizioni al contorno o alla verifica dei dati ottenuti per via numerica.

Ciò si realizza, fra gli altri, con sensori di velocità, pressione, temperatura o flusso termico, attraverso i quali è anche possibile caratterizzare il comportamento reale delle sostanze impiegate.

A modelli e proprietà chimico-fisiche standard, si affianca, infatti, la possibilità di inserire curve reali di comportamento dei materiali, sia fluidi che solidi, caratterizzabili attraverso test sperimentali.